Giovedì 19 Ottobre 2017

Commissioni tecniche

STATUTO 

PULSANTE ENGLISH VERSION-90x64 1

 

 

Lo Statuto, adottato il 24 luglio 1985 e modificato, da ultimo, il 27 marzo 2017, configura Assoreti come una Associazione costituita ai sensi dell'art. 36 del Codice Civile. Le Società aderenti si riuniscono almeno una volta l'anno per gli adempimenti statutari e, tra l'altro, per deliberare sul rendiconto economico e finanziario della gestione e sulla relazione del Consiglio di Amministrazione in ordine all’attività svolta nell’esercizio precedente; esse procedono ogni triennio alla nomina dei membri del Consiglio di Amministrazione, del Revisore Unico e del Revisore Supplente, nonché dei membri del Giurì d'Onore.

 

 

AUTODISCIPLINA

 

L’Assoreti ha varato nel tempo norme di autodisciplina con contenuti e valenza diversi: dalle norme di comportamento che formano il tessuto etico dell’Associazione e danno corpo al senso di appartenenza alla stessa, alle procedure per il controllo sull’operato dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede, sino alle linee guida di ausilio alla corretta applicazione delle normative inerenti all’attività istituzionale delle Associate.

Il Codice di Comportamento

che stabilisce le regole di condotta relative alla tutela del cliente, ai rapporti tra società associate e tra queste e i consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede.  

Le linee guida per la relazione di servizio con il cliente

che, validate dalla Consob in data 7 Aprile 2010, individuano le modalità d’impostazione dei rapporti con i clienti nella prestazione fuori sede dei servizi di consulenza, di collocamento e di ricezione e trasmissione di ordini. 

 

Il Codice di vigilanza sull'attività dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede 

che individua indicatori di possibile anomalia e strumenti di intervento, volti ad indirizzare le Associate nella vigilanza sulla rete dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede.


Le "Linee guida" al codice interno di comportamento

che forniscono alle Associate criteri orientativi per l’individuazione degli obblighi di condotta dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede e del personale rilevante in genere. 

 

Criteri generali per l’individuazione di disposizioni sulle politiche di incentivazione delle reti dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede

che declinano le modalità con cui poter adattare la disciplina legale sulle politiche di remunerazione alle provvigioni e ai premi pattuiti con i consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede.

 

Le” Linee guida” per l'individuazione degli illeciti del consulente finanziario abilitato all'offerta fuori sede ai sensi del d.lgs. 231/2001

che selezionano gli illeciti “tipicamente” riconducibili all’attività del consulente finanziario abilitato all'offerta fuori sede, che possono implicare una responsabilità dell'intermediario ai sensi del d.lgs. 231/2001.

 

Criteri Guida per i controlli sulla formazione assicurativa

che declinano modalità minimali di controllo sulla formazione e sull'aggiornamento professionale dei consulenti finanziari abilitati all'offerta fuori sede nella materia assicurativa. 

 

 

 

Accesso aree riservate