Domenica 09 Agosto 2020

Commissioni tecniche

 

Sono ammesse all’Assemblea ad esercitare il diritto di voto le Associate in regola con il pagamento dei contributi associativi. Le deleghe possono essere conferite solo ad altra Associata che non potrà riceverne più di due.

Ogni Associata ha diritto a tanti voti quanto è il quoziente tra i contributi versati e dieci.

L’Assemblea è validamente costituita in prima convocazione con la presenza, in proprio o per delega, di tante Associate che rappresentino almeno la metà dei voti. In seconda convocazione non è richiesta alcuna maggioranza qualificata per la valida costituzione dell’Assemblea.

Le deliberazioni dell’Assemblea, tanto in prima che in seconda convocazione, si intendono approvate con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei voti spettanti alle Associate intervenute alla riunione, in proprio o per delega.

Per le nomine delle cariche associative basterà la maggioranza relativa dei voti delle Associate intervenute in proprio o per delega; ove rilevante, in caso di parità di voti si intenderà eletto il candidato più anziano di età.

L’eventuale nomina del Presidente esterno alla compagine associativa deve essere approvata con il voto favorevole dei due terzi dei voti spettanti alle Associate.

Per le modifiche statutarie e del Codice di comportamento occorre la maggioranza assoluta dei voti spettanti a tutte le Associate, riunite in Assemblea.

Le deliberazioni dell’Assemblea devono constare da verbale sottoscritto, anche elettronicamente, dal Presidente e dal Segretario.

Accesso aree riservate